Volevo il campo largo, invece…

di Francesco Abbate

Penso che sia il momento giusto per una analisi obbiettiva e spassionata della vicenda Movimento cinque stelle il quale dopo l’era Berlusconi e quella Renzi ha svolto un ruolo indubbiamente importante nella vita non solo politica del nostro Paese. Naturalmente dal mio punto di vista l’impatto del berlusconismo e del renzismo è stato devastante sia per i modello di società che propugnavano sia per i comportamenti sociali e culturali che hanno indotto o almeno favorito: la volgarità, l’incultura, il pressappochismo, l’arroganza e via elencando sono in gran parte figli di quelle stagioni. È da inorridire quanto si vede sui social: il profluvio di insulti spesso gratuiti verso chi non la pensa allo stesso modo o fa o dice qualcosa che magari è sbagliato ma su cui si potrebbe anche ragionare e dissentire senza trascendere. Ricordo una quindicina di anni fa in un colloquio con il console cubano a Roma il suo sconcerto riguardo il cambiamento che notava nel comportamento degli italiani diventati scontrosi sempre incazzati, insomma negativi assai. E i 5 stelle? A parte certe assurde concezioni tipo uno vale uno, i parlamentari portavoce di cui va abbassato lo stipendio (io invece credo che lo stipendio di un parlamentare debba segnare il tetto degli stipendi pubblici,anche per ragioni simboliche: diverso l’appannaggio del presidente della repubblica e naturalmente il discorso non vale per gli stipendi privati) e di cui va quasi dimezzato il numero ed altre tirate demagogiche che hanno solleticato il qualunquismo, a parte questo io non ho mai considerato negative molte loro istanze, tutt’altro. Ho considerato più dannose del tornado Katrina certe loro scelte politiche. Elenco le due più negative. Il mancato sostegno, tra l’altro condizionato, al tentativo Bersani da cui sono derivati tanti dei guai a venire. Il governo sciagurato con Salvini (e avevano preso tanti voti proprio in quanto argine contro la destra). Avrebbero dovuto tornare subito alle urne li avrei votati anche io. Certo ora sono un orfano del campo largo che mi pare adesso del tutto inattuabile e spero almeno che si collochino a sinistra senza se e senza ma, magari in alleanza con Sinistra Italiana anche se non credo li voterò per tante ragioni e anche perché mica mi fido poi tanto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: