TIRRENO-ADRIATICO

di Tutto il ciclismo chilometro per chilometro

La Corsa dei due Mari si presenta come uno dei test più interessanti della primavera non solo in vista della classiche.

Si parte, come da tradizione recente, con una breve cronometro individuale per poi lasciare spazio a velocisti e avventurieri.

Momento cruciale saranno le tappe di Valle Castellana, con nel finale la salita di San Giacomo, e soprattutto l’arrivo in salita a Monte Petrano, che torna grande protagonista dopo la frazione del Giro 2009.

L’uomo di riferimento, neanche a dirlo, è Jonas Vingegaard ma gli avversari non mancheranno: il ritrovato Daniel Martinez, Juan Ayuso, Geoghegan Hart, Carapaz e Hindley promettono battaglia.

Ecco il percorso dell’edizione 2024:

04/03

Tappa 1: Lido di Camaiore – Lido di Camaiore 10 km cronometro individuale

Consueta cronometro d’apertura, solamente ritoccata nella distanza, su percorso velocissimo adatto agli specialisti.

05/03

Tappa 2: Camaiore – Follonica 198 km

Appena dopo il via si sale a Montemagno, a metà frazione Castellina Marittima e Canneto non sembrano rappresentare minacce. A Follonica sarà volata.

06/03

Tappa 3: Volterra – Gualdo Tadino 220 km

Attenzione alla distanza, 220 km, e agli ultimi 20 km in cui si scala Casacastalda, 6 km al 4% prima di approcciare gli ultimi 10 km a risalire verso il traguardo. Le pendenze sono minime, toccano il 4% solo verso la linea d’arrivo.

07/03

Tappa 4: Arrone – Giulianova 207 km

Nella prima parte si scala il Valico di Castelluccio, 17 km al 5%, poi si scende e, a parte la salita di Mosciano Sant’Angelo, 3,6 km al 4%, tutto dice volata.

08/03

Tappa 5: Torricella Sicura – Valle Castellana 146 km

Prima delle due frazioni decisive dell’edizione 2024. Tappa brevissima che negli ultimi 40 km propone la salita di San Giacomo, 12 km al 6,2%, prima di una discesa seguita da una morbida risalita di una decina di km verso il traguardo.

09/03

Tappa 6: Sassoferrato – Cagli (Monte Petrano) 180 km

È la frazione che tutti aspettano con grande trepidazione. Si scala La Forchetta, 3,2 km al 7,3%, e negli ultimi 40 Pian di Trebbio, 7 km al 5%, Moria, 2,4 km all’8,5% prima della salita finale verso Monte Petrano, 10 km all’8%.

10/03

Tappa 7: San Benedetto del Tronto – San Benedetto del Tronto 154 km

La prima metà è impegnativa con le risalite verso Offida, Montedinove e Ripatransone, ma tornati a San Benedetto, gli ultimi 70 km in circuito dicono volata.

Ecco i nostri favoriti:

⭐⭐⭐⭐⭐ Jonas Vingegaard

⭐⭐⭐⭐ Daniel Martinez

⭐⭐⭐ Tao Geoghegan Hart, Juan Ayuso, Richard Carapaz

⭐⭐ Cian Uijtdebroeks, Enric Mas, Antonio Tiberi, Ben O’Connor, Jai Hindley, Damiano Caruso, Max Poole

⭐ Tom Pidcock, Attila Valter, Filippo Zana, Lennard Kamna, Cristian Rodriguez, Andreas Leknessund, Davide Piganzoli, Isaac Del Toro, Romain Bardet

Potrebbe essere un'immagine raffigurante mappa e il seguente testo "CAMAIORE දකಿ START LIDO DI CAMAIORE -lun. 04.03 5 TirrenoAdriatico CRÉDIT AGRICOLE CAGLI (Monte Petrano) 6-5ab, 09.03 VOLTERRA MAR TIRRENO OSASSOFERRATO GUALDO_ TADINO 3-mer.06.03 06.03 FOLLONICA 2-mar. 05.03 MAREADRIATICO ADRIATICO LEGENDA KEY Partenza Start FENSH START di partenzadi tappa Stage Start Town SAN BENEDETTO DEL TRONTO dom. 10.03 ARRONE Città arrivo tappa Stage Finish Town GIULIANOVA 4-gio.07.03 Tappa cronometro Time Trial Stage VALLE CASTELLANA 5-ven.08.03 TORRICELLA SICURA Arrivo Finish ROMA"

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *