Stefan Nienhaus

di Dipsum

La comunità accademica del Dipartimento di Studi Umanistici è in lutto per la prematura scomparsa del prof. Stefan Nienhaus, professore ordinario di Letteratura tedesca presso l’Università degli Studi di Salerno dal 2018.
Nienhaus aveva studiato in Germania, diventando poi docente a Napoli, Bari e Foggia.

Studioso di fama internazionale, noto per i suoi studi sul periodo illuminista e classico-romantico, del rapporto tra letteratura ed arti figurativa così come della rappresentazione delle emozioni in letteratura, ha pubblicato monografie, saggi ed edizioni storico-critiche di autori quali Achim von Arnim, Ludwig Tieck, Clemens Brentano e Theodor Däubler. Ha avuto ruoli importanti nel mondo accademico italiano e tedesco, quali quello di vicepresidente della internazionale Tieck-Gesellschaft, di membro della giunta dell’Associazione Italiana di Germanistica (2013-2016) e di numerosi comitati scientifici di edizioni e riviste italiane e internazionali.
Inoltre, fine conoscitore dell’arte contemporanea, ha promosso mostre e convegni interdisciplinari.

Stefan Nienhaus è stato uno studioso serio e attento, un docente rigoroso e generoso, un accademico disponibile, affabile ed affettuoso. Il dipartimento ne saprà ricordare l’impegno ed il valore e si associa al cordoglio della moglie Valeria, dei figli Moritz e Francesco, dei familiari, dei colleghi e degli studenti.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *