Simone Weil

di Renzo Tosi

Simone Weil è stata una figura di riferimento per vari intellettuali e per molto tempo a Bologna ha operato un’associazione a suo nome il cui esponente di maggior spicco era Pier Cesare Bori. In effetti la sua idea di una pluralità di rivelazioni divine ha fornito la via da percorrere per una serie di credenti insoddisfatti dell’esclusivismo del Cristianesimo e del cattolico “extra ecclesiam nulla salus”. Si è dato sempre poco peso a una sua contraddizione: malgrado dicesse di valutare alla stessa stregua tutte le rivelazioni lei, nata da famiglia ebrea, ma affascinata da Gesù e da San Francesco, ebbe toni neo-marcioniti considerando la concezione di Dio dell’Antico Testamento completamente diversa da quella del Nuovo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *