Quartier perdu, di Patrick Modiano

di Federico Smidile

Patrick Modiano, Quartier perdu

I libri di Modiano hanno sempre come protagonista, silente ma presente, Parigi. Di oggi, ieri, l’altro ieri, onirica, malinconica, buia anche quando è in piena luce. Qui caldissima in un luglio rovente accoglie un uomo che 20 anni prima ha lasciato la città, il nome, la vita strana e bohemien che menava a 19 anni. Oggi ha un nome diverso ma é tornato per incontrare i fantasmi della vita di allora. Ed ecco un viaggio nel tempo e nello spazio, d’une autre part, d’un autre part. Un racconto malinconico à la Modiano, alla Recherche d’un temps perdu et jamais (j’amais, amavo) retrouvé.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *