Pindaro e Tucidide

di Renzo Tosi

Nei primi anni del nostro millennio Simon Hornblower scrisse un ponderoso libro sui rapporti fra Pindaro e Tucidide, due autori apparentemente lontani: che cosa può unire un poeta e musico itinerante, che componeva in occasione di festività e di vittorie nelle gare panelleniche, all’iniziatore di un nuovo tipo di storiografia, integrato completamente nella realtà politica ateniese? Eppure il libro è interessante, non tanto per gli opinabili rapporti diretti quanto perché ricostruisce uno stesso mondo ideologico-culturale in cui vivevano i due autori: troppo spesso si considera Pindaro una specie di poeta arcaico, mentre, anche se i suoi rapporti con Atene erano marginali, respirava comunque l’aria del V secolo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *