Note che raccontano la storia

di Alessandro Vanoli

Quindi eccoci, oggi esce questo mio nuovo libricino e vorrei rassicurare innanzi tutto i tanti amici musicisti e musicologi: non e’ una storia della musica. Ci mancherebbe altro: sono solo un appassionato e un musicista dilettante e so che razza di preparazione ci voglia a parlare seriamente di note. In realtà e’ solo un gioco da storici: chiedersi quanto siano stati importanti i suoni nel passato e provare a rispondere raccontando alcune storie di strumenti musicali. Dai flauti del paleolitico, passando per la lira dei greci, alle voci delle cattedrali, attraverso i tamburi ottomani, sino alla fisarmonica degli emigranti, alla cornetta del primo jazz di New Orleans, e alle chitarre amplificate che hanno inventato il senso di una generazione.
Un modo insomma per provare a raccontare la colonna sonora della storia…

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *