Morte di una Repubblica

di Andrea Colombo

L’insistenza sulla rielezione di Mattarella mi sembra indecente. Partiti che dopo un mandato di sette anni chiedono a un presidente di restare in carica perché non sanno trovare di meglio firmano il certificato di morte di una Repubblica.

Se poi si intignano dopo che quello ha già detto di no 200 volte, parlano apertamente di “costringerlo“, più o meno sottoponendolo a un dominio pieno e incontrollato, propongono senza vergogna di “eleggerlo contro la sua volontà” il decesso non è più tragico. Diventa grottesco.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: