Michela Murgia e l’odio

di Andrea Patroni Griffi

Michela Murgia e l’odio.

Una scrittrice può essere amata o no, ma mai odiata. Michela Murgia certamente poteva non piacere per quel che scriveva (per dire, personalmente non condivido sue posizioni su maternità surrogata o altre), ma è stata oggetto di una campagna di odio ingiustificata e vomitevole, una “croce” ingiusta, che lei ha quasi, direi, cristianamente portato per le sue idee, sulle sue deboli spalle. Rip

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ovx ha detto:

    Era la prima ad odiare chi non condivideva le sue idee assurde stracolme di controsensi inutili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *