L’Aristotele perduto

di Riccardo Alessandrino

Fu pubblicato nel 1936, ed è diventato un classico dell’interpretazione di Aristotele. Secondo Ettore Bignone l’attività filosofica di Epicuro si è dispiegata attraverso un serrato confronto con le opere dialogiche, oggi perdute, del primo Aristotele, ancora all’epoca allievo platonico. Epicuro non poteva conoscere infatti le opere esoteriche o acroamatiche ( di scuola),poi giunte fino a noi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *