L’acqua minerale nei ristoranti

di Vincenzo Naymo

Una delle cose più micragnose e dunque più squallide della ristorazione italiana sono le bottiglie d’acqua da 0,75 lt., oggi affiancate da quelle ancora più ridicole da 0.65 lt, entrambe concepite apposta per fare lievitare il conto. Nel campo della ristorazione ci sono svariate opportunità per speculare su tutto ma farlo sull’acqua da bere è veramente penoso. Tra l’altro si tratta di bottiglie prodotte esclusivamente per ristoranti e pizzerie che non si trovano in commercio. Un accordo tacito fra chi imbottiglia e chi vende l’acqua nei locali. L’antico precetto di dar da bere agli assetati è indubbiamente demodé visto che per avere neppure un litro d’acqua si paga da 2 euro in su fino a 4 o 5. Ai pochissimi ristoratori che ti portano le classiche d’acqua da un litro e mezzo indirizzo sistematicamente i miei complimenti per la rara onestà dimostrata.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *