La condizione postdottorale

di La mascherina di Godot

Jean-François Lyotard, La condizione postdottorale, a cura di Anne Vur, Peltrinelli 2023. In questo testo pioneristico del 1979, Lyotard sostiene che il mondo accademico non ha retto l’urto provocato dalla fine della modernità, quando c’era una volta l’illuminismo, il marxismo, il capitalismo baubau e le prospettive di carriera. Lyotard osserva che, al termine del secondo conflitto mondiale, la realtà ha mandato in pensione la metafisica classica, provocando una serie di cortocircuiti che avrebbe infine costretto i professori di metafisica a confutare il concetto stesso di pensione. È in questa fase che, nei corridoi delle università, comincia ad aggirarsi lo spettro del “post-dottorato”: studioso che è non è più studente ma che ancora non è ricercatore incardinato, essere anfibio composto per metà da tesi innovative e per metà da correzioni di bozze, sintesi dialettica di expertise e disoccupazione.
La presente edizione è impreziosita dalla postfazione di Anne Vur, intitolata “Idoneità e McDonald”, in cui la curatrice mostra come l’etica della slow review non sia del tutto estranea alla deontologia dei fast food.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *