La caccia medievale alle streghe è un falso mito

di Marco Vigna

L’Inquisizione medievale che stermina le “streghe” è un feticcio immaginario, a cui tantissimi credono ma che è totalmente falso, quanto lo ius primae noctis, la piramide feudale, la vergine di ferro.
Non vi è modo in questa sede per fornire uno status quaestionis, per cui basti un solo ma autorevole riferimento. Giovanni Grado Merlo è un medievista che ha studiato unicamente le eresie, il dissenso religioso, la repressione inquisitoriale, nel Medioevo. Se si prende un suo saggio, “Inquisitori e inquisizione nel Medioevo”, edito da Il Mulino, si scopre che la stregoneria non viene neppure citata una sola volta.
Grado Merlo ha scritto anche un altro saggio intitolato “Streghe”, che tratta d’un caso di processo e condanna per stregoneria. Ma esso avviene nel 1495, colpì donne accusate d’essere streghe ma che non lo erano affatto (liti personali e furtarelli la causa scatenante del processo) e fu uno dei rarissimi processi in Italia con simile imputazione.
La caccia medievale alle streghe è un mito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *