Jean-Louis Trintignant

di Claudio Vercelli

Lo voglio ricordare così, nella sua eccelsa capacità di dare spessore universale ai suoi personaggi, carnificandoli con se stesso, la sua misurata e compassata bellezza. Lo voglio ricordare così poiché fu un bello che mai nascose i segni del declino. Lo voglio ricordare con Amour, essendo un Bildungsroman che racconta del desiderio di vita attraverso la preparazione alla morte, con il passo di una fedeltà che potrà anche essere dimenticata da chi viene dopo ma continua a fare parte del respiro universale del mondo.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: