Il wokismo

di Francescomaria Tedesco

Ho provato a guardare l’ultimo spettacolo di Ricky Gervais, “Armageddon”, ma a metà sono stato vinto dalla noia. Il wokismo non è mai stato un entusiasmante oggetto di indagine, ma mi pare destinato a sgonfiarsi da sé (in Italia più lentamente, dato che siamo provinciali: prendiamo le cose in ritardo dagli altri e ci aggiungiamo gli interessi). C’è da auspicare, piuttosto che l’anti-wokismo, il ritorno della letteratura e dell’arte, che nel loro senso più pieno fanno strame delle preoccupazioni di non pestare i piedi a nessuno.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *