Il vertice NATO di Madrid

di Pasquale Palmieri

Descrivere quello che si è deciso nel vertice NATO di Madrid non è semplice. Ci sono tuttavia dei punti chiave, che andrebbero resi palesi a tutti i cittadini, e non solo agli addetti ai lavori o agli “esperti” di politica internazionale.

Joe Biden, Boris Johnson, Emanuel Macron, Mario Draghi (lo stesso che ha dichiarato di non voler essere “controllato” dal parlamento), Olaf Scholz e i loro colleghi hanno di fatto venduto il popolo curdo a Erdogan. In cambio dell’autorizzazione turca all’ingresso di Svezia e Finlandia nell’alleanza.

Il popolo curdo ha combattuto l’Isis, arginando la violenza jihadista. Ed è oggi lasciato definitivamente senza protezioni di fronte a massacri già in atto da anni e portati avanti da Erdogan, un dittatore spietato e sanguinario, proprio come Putin.

Inoltre il “Nato 2022 Strategic Concept” ribadisce alcuni concetti basilari, già emersi nel dibattito politico italiano ed europeo degli ultimi mesi. Uno di questi è, come si legge nel documento ufficiale, “l’aumento della spesa militare [leggasi: raddoppio] come chiave degli sforzi per rendere più sicura l’area euroatlantica”. Per avere un’idea delle proporzioni di questa decisione, può essere sufficiente un dato: già oggi l’alleanza atlantica copre il 56% della spesa militare globale.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: