Il mio primo Sanremo

di Ruggero Po

Il mio primo Sanremo da inviato fu nel 1982; in tutto andai sedici volte. Il Festival era ‘rinato’ l’anno precedente, tornando alle tre serate televisive, e il ‘parco stampa’ era ancora molto ridotto. Nonostante ciò noi delle ‘radio libere’ [Radio Bruno] non avevamo libero accesso e, solo grazie alla lungimiranza di Daniele Soragni, all’epoca alla Gazzetta di Modena, potemmo avere un passi. Ricambiai con qualche ‘pezzo’. Gianni Prandi al volante, Daniele Bonni Bonini ed io partimmo nella nebbia padana di quel 28 gennaio. Hotel Belsoggiorno, una stanza per tre trasformata in uno studio da quale trasmettere. E per farlo, all’epoca, serviva svitare il microfono dalla cornetta del telefono in camera, attaccare ai fili i due morsetti dell’accrocco trasmittente, al quale collegare microfono e registratore. E finito il collegamento rimettere tutto a posto e via all’Ariston a mescolarci fra i giornalisti ‘fatti e rifiniti’ che a te della radio manco ti vedevano. Sentivo che molti anni più tardi avrei fatto parte anche io della squadra, certo non immaginavo che nel 2011 sarei stato seduto sul palchetto d’onore in attesa che Gianni Morandi mi salutasse in mondovisione. Ma questo è un altro film dell’orrore in cartellone per i prossimi giorni. Certo già da ora posso dire che mai mi divertii come quella prima volta.

Stay tuned.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: