Il castello di San Giorgio e la tenuta di Maccarese

di Filippo Neri

Nel 1901 il principe Giuseppe Rospigliosi ( 1848-1913) sposò l’americana Maria Reid (1866-1930). Fu lei a dover gestire negli anni Venti la vendita del Castello di San Giorgio, e della tenuta di Maccarese, data la crisi finanziaria che aveva investito la famiglia. Il castello di San Giorgio , citato già nel 1290, serviva probabilmente come avamposto militare. Nel 1569 la zona era dei Mattei, che restaurarono il castello e tentarono una prima bonifica della vasta zona paludosa, ma poi rinunciarono e vendettero tutto, nel 1683, a Camilla Pallavicini. Camilla sposò Giovanni Rospigliosi, nipote di papa Clemente IX, e questa famiglia tenne il castello e la tenuta fino al 1923. Nel 1925 iniziò la bonifica integrale del territorio, per renderlo abitabile e produttivo. Nel 1940 lungo il mare fu creato il centro balneare di Fregene. Venne creata l’Azienda agricola Maccarese, inizialmente di 4500 ettari. Nel 1959 iniziarono i lavori per costruire l’Aeroporto di Fiumicino, su 2900 ettari, di cui 800 acquisiti all’azienda agricola e 2100 acquistati dai Torlonia. L’Azienda agricola era diventata dell’Iri, che poi la vendette nel 1998 al Gruppo Benetton. Nel frattempo, nel 1992, era nato il Comune di Fiumicino, per cui Maccarese è passato dal Comune di Roma a quello di Fiumicino. Ho riportato tre foto di Giuseppe Rospigliosi e Maria Reid, poi il dipinto del 1756, in cui si vede la festa di San Giorgio nel Castello dei Rospigliosi .

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *