I Sottosegretari

di Guido Melis

I sottosegretari non contano molto, salvo il caso che abbiano deleghe pesanti. Il gioco del potere nei ministeri si svolge tra il ministro e il suo capo di gabinetto, che dirige di fatto (contra legem ma per prassi) l’amministrazione. Tuttavia essere sottosegretario e’ molto ambito, perche’ puo’ dare una certa visibilita’ sui media e anche contare domani per salire di uno scalino ed essere ministro. Non credo molto – salvo eccezioni – che il sottosegretario sia davvero il portavoce nel governo degli interessi locali cui e’ collegato.
Detto cio’ che la Sardegna non abbia in questo governo neanche un sottosegretario la dice lunga: sul peso della Sardegna, pari a zero; e sulla pessima qualita’ del personale politico della destra sarda. Aggiungo che la Regione stessa e’ emarginata dalle grandi scelte e che nel complesso la politica sarda, opposizioni comprese, esprime un livello deprimente.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *