Guido Rossa

da Percorsi di legalità

La morte di Guido Rossa si consuma la mattina del 24 gennaio del 1979: un commando delle Brigate Rosse lo attende all’uscita della sua casa di via Ischia a Genova e gli spara mentre sta salendo sulla sua Fiat 850 per andare al lavoro; questo assassinio rappresenta un punto di svolta nella lotta al terrorismo in Italia.

L’episodio che gli costò la vita è stata la denuncia del brigatista Francesco Berardi, suo compagno di lavoro all’Italsider. Per la prima volta veniva colpito barbaramente un rappresentante della classe operaia, un sindacalista, proprio la categoria in nome della quale le Brigate Rosse pretendevano di agire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: