Gli ultimi momenti di Giuseppe Mazzini

di VIVE

“L’ultimo ritratto: Mazzini e Lega, storie parallele del Risorgimento”: la nuova mostra al #VIVE.

Al centro del progetto espositivo «Gli ultimi momenti di Giuseppe Mazzini» di Silvestro Lega, un dipinto di straordinaria intensità, oltre che di assoluto rilievo artistico, in cui il Padre della Patria viene ritratto in tutta la sua fragile e composta umanità, ribadendo il ruolo centrale della pittura nel processo di trasmissione della memoria storica.
La mostra raccoglie oltre sessanta oggetti fra dipinti, incisioni, fotografie, manoscritti, documenti inediti e cimeli mazziniani fra cui gli occhiali, la spada e lo scialle, già appartenuto a Carlo Cattaneo.

L’esposizione, a cura di Edith Gabrielli con la consulenza storica di Giuseppe Monsagrati, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, è promossa e organizzata dal Ministero della Cultura e dal VIVE, in collaborazione con la Direzione Generale Musei del MiC, guidata da Massimo Osanna, e d’intesa con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, diretto da Alessandro Campi.

📍Vittoriano, Sala Zanardelli
🗓Dal 31 maggio all’8 settembre

Scopri di più sulla mostra 👉🏻 https://vive.cultura.gov.it/it/mostra-ultimo-ritratto

MiC #museitaliani #VIVE

🇬🇧
The Last Portrait. Mazzini and Lega – Parallel Lives in the Risorgimento.

At the center of the exhibition project is The Dying Mazzini by Silvestro Lega, a painting of extraordinary intensity, and absolute artistic importance in which the Father of the Fatherland is portrayed a few hours before his death in all his fragile and composed humanity, reaffirming the central role of painting in the process of transmitting historical memory.
The exhibition brings together more than sixty objects, including paintings, engravings, photographs, manuscripts, unpublished documents, and Mazzini memorabilia.

📍Vittoriano, Sala Zanardelli
🗓May 31 – September 8, 2024

Find out more about the exhibition 👇
https://vive.cultura.gov.it/en/show-last-portrait

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *