Carlo Delle Piane

di Luciano Lucio Gancitano

Un ricordo di Carlo delle Piane nato a Roma il 2 febbraio 1936. Figura iconica del cinema italiano, dotato di un innato talento interpretativo e anche grazie al particolare aspetto del suo viso, ha avuto una lunghissima carriera, più di settant’anni, e recitato in oltre cento film. Ha iniziato a dodici anni in Cuore di D. Coletti, e sono del 1951 Guardie e ladri di Steno e M. Monicelli e del 1954 Un americano a Roma di Steno. Negli anni Cinquanta ha recitato nei più importanti film dell’epoca e negli anni Settanta ha iniziato un lungo sodalizio artistico con P. Avati, che ha compreso il suo talento drammatico, con Tutti defunti… tranne i morti (1977). Per Una gita scolastica (1983) ha ricevuto il Nastro d’argento e per Regalo di Natale (1986) la Coppa Volpi. Ha lavorato tra l’altro con artisti del calibro di Totò, E. De Filippo, A. Sordi, R. Polański, V. De Sica, V. Gassman e A. Fabrizi. Tra gli ultimi film si ricordano: La via degli angeli (1999); I cavalieri che fecero l’impresa (2001); La rivincita di Natale (2004); Nessun messaggio in segreteria (2005); Linea gotica (2012); Chi salverà le rose? (2017). Delle Piane scompare a Roma il 23 agosto 2019.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *