Bruno Trentin

di Paolo Borioni

Oggi ho fatto questo nella bellissima università della Tuscia a Viterbo. Trentin è un personaggio di enorme ricchezza. Io ho visto solo un piccolo pezzo della sua corrispondenza con il sindacato europeo negli anni 1980. Ma la bravissima archivista Ilaria Romeo ci dice che il 90% delle sue carte deve ancora essere visto e conosciuto. Scriveva e leggeva, leggeva e scriveva senza posa. E si vede.
Senza contare la Resistenza da ragazzo (era del 1926) sia in Francia, sia nel Veneto, sia negli eroici e temerari GAP milanesi. Immenso. Bella giornata per gli studi, le carte viste, quelle da consultare, quelle semplicemente da fruire con emozione.
Bello conoscere anche la sua compagna, Marcelle Padovani. Bello tutto.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *