Antonio Gramsci, l’eterno ritorno

di Angelo d’Orsi

Il mio “eterno ritorno” è Antonio Gramsci: specie quando grande è la confusione sotto il cielo, e sono necessarie coordinate forti per interpretare gli avvenimenti e orientarsi politicamente; ma Gramsci offre anche un rifugio contro la stupidità, la disonestà e l’ipocrisia, un respiro quando sembra che stiamo per soccombere nell’asfissia culturale e politica, un’oasi per meditare sulla modernità, e criticarne gli aspetti devastanti, accogliendo quelli positivi.
Ho appena finito di lavorare a un nuovo, grosso libro su di lui (sorpresa…!), leggo e rileggo i suoi testi, scrivo e faccio conferenze sul suo pensiero e sul ruolo da lui svolto, e di tanto in tanto salgo sul palcoscenico e mi racconto, come se fossi lui. Una “metamorfosi” in piena regola.
Il 16 agosto, una nuova rappresentazione dello spettacolo, dopo la trentina svolte in varie città non solo in Italia: “Un Gramsci mai visto”, si terrà a Rimini. Valga come invito ai vacanzieri sulla costa romagnola! Ingresso gratuito,, pensieri, commozione e anche divertimento assicurati. Provare per credere!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: