A TEL AVIV

di Ariel Toaff

A Tel Aviv sta per piovere. Nuvoloni grigi hanno coperto il cielo e tra poco cominceranno a piangere. In via Gottlieb dove abito c’e’ uno strano e pesante silenzio. Il giardino d’infanzia in fondo alla strada e’ chiuso e le voci dei bambini che lo animavano non si sentono da molti giorni. Via Gottlieb, a un passo dall’affollata e chiassosa piazza Dizengoff, anch’essa ridotta a un volontario silenzio, mi sembra che viva oggi al di fuori del tempo, in attesa della sirena del prossimo allarme che invitera’ a trovare rifugio nel vano delle scale. Ma bisogna fare presto, ci dicono. Altrimenti? altrimenti … Via Gottlieb, dove abito in una casa che dagli anni trenta dello scorso secolo ne ha viste tante e forse ne vedra’ ancora. Via Gottlieb in attesa del prossimo allarme. Ora piove.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *